fbpx

Analisi Bionergetica

A partire dalle teorie di Reich, Lowen può considerarsi il promotore ed il creatore dell’analisi bio-energetica (insieme al suo amico e collega John Pierrakos). Partendo dal concetto di energia e proponendo il corpo come fondamento dell’intervento psicoterapeutico, Lowen sostiene che l’uomo civilizzato tenderebbe a razionalizzare e verbalizzare a scapito del vissuto del corpo e degli affetti. A ciò si collega il fatto che le tensioni represse, o non espresse nell’infanzia, si trasformino in tensioni muscolari croniche che a loro volta inibiscono l’espressione di un sentimento.

L’analisi bioenergetica è un tecnica che pone le sue fondamenta proprio sull’importanza di entrare in contatto con il proprio vissuto corporeo e con proprie sensazioni.

Analisi bioenergetica nel colloquio

Prima di proporre “esercizi” di bioenergetica, nel colloquio con il paziente, per me è importante tener conto dei suoi tempi e della sua “comodità”, in quanto al centro della terapia c’è il paziente con i suoi vissuti, i suoi bisogni e i suoi desideri.

Gli esercizi di bioenergetica possono essere proposti all’interno del colloquio tenendo conto dell’obiettivo terapeutico oppure possono essere organizzate classi di esercizi bioenergetici.

Quando può essere utile?

  • a chi sente di avere poco contatto con il proprio corpo;
  • a chi vorrebbe alleviare i dolori dovuti alla tensione cronica nel corpo;
  • a chi vuole sperimentare anche un metodo alternativo alle parole che metta il corpo al centro.